username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il giorno delle nozze

Rugiadoso autunno di primieri incontri,
fioche parole nella sera
speranze e pace oggi di primavera.
Tenere promesse vanno liete al sole
in questo giorno
sigillate d’oro
a corteggiarti.
Intanto insiste l’odore della festa;
ti fiorisce il volto,
plaude gli occhi sorridenti,
spazia muto sulla luce della tua dolcezza
e mi concilia il pianto.
È veritiero il sogno!
Ancora non lo credi,
eppure è là.
Vedi:
la nostra casa,
il cuore vi conduce
prigioniero il tempo
per consumarlo insieme.
Ti offre tutto ora questa commozione,
quel che sempre ti donai
e che non ti diedi mai
oggi ti dono:
la cosa che ti fa mia sposa,
l’amore
e questo corpo intiero
per farti parte della creazione
(20-03-1965)

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • ciro la ferola il 09/04/2012 15:21
    parole che un giovane d'oggi deve faticare troppo per trovare... convincimenti messi in bilico, da un mondo così incerto che in esso pure la semplicità e l'innocenza dell'amore possono essere messi in dubbio. bella la poesia!
  • Gianmarco Dosselli il 16/02/2011 17:24
    L'altare del 1965: c'erano nastri che legavano il vs. amore tuttora saldo! Buona presentazione poetica da metterla in risalto anche alle future nozze d'oro. Auguri.
  • Annamaria Ribuk il 27/05/2008 14:09
    ... quanto Amore... bellissima! Ann
  • marilena rimpatriato il 26/07/2007 21:57
    ho ritrovato in questa poesia i sentimenti provati il giorno del mio matrimonio: la commozione, il pianto, la consapevolezza di cambiare vita.
    Auguri di cuore agli sposi protagonisti di questa lirica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0