accedi   |   crea nuovo account

Vercingetorige

Nella terra dei Druidi
Un nemico invincibile
Attaccò il giorno
E lo assediò fino a notte
Fino a resa:

“Nel sangue è la nostra identità
Nel volere degli Dei la nostra sorte”.

Vercingetorige sconfisse se stesso
Poi fu guerriero
Legò il suo nome alle anime nel vento
Donò al suo popolo l’eternità.

(Inverno 2002)

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/12/2013 08:44
    Molto apprezzata... complimenti.

5 commenti:

  • Alfa Alfa il 22/09/2008 16:33
    speciali le sensazioni di questi versi stupendi... i miei più vivi complimenti
  • Federico Magi il 29/06/2007 17:12
    Grazie a Luana e Lisa. Lisa in particolare, non è la prima volta che mi commenti e sei sempre molto gentile.

    Nico, la beat generation mi piace in letteratura e molto meno in poesia. Bukowski invece non mi piace proprio. Comunque si, il Novecento ha proposto nuove forme, anche azzerando il concetto di metrica. Io più che la metrica rincorro il suono, l'armonia delle immagini, pur quando mi cimento in versi duri, forti o malinconici. Immagino la poesia come una musica con le parole, per questo non ho amato il tuo scritto. Ma nulla di personale, come ripeto, ovviamente.
  • Luana Zampieri il 28/06/2007 00:41
    bella, mi piace.
  • nico cosentino il 27/06/2007 13:19
    hai ragione in parte. scrittori come carver, loclkin, bukowski, e tutti quelli della beat generation han messo la prosa in versi. parole spezzettate come dici tu. ed è nata una nuova forma di poesia. non si può vivere smepre legati al passato, alla metrica ecc. bisogna anche reinventare. quando parker inventò il bepop, la gente gli fishciava dietro, diceva che era un fallito, che quello non era jazz. ora tutti sappiamo chi è diventato col tempo parker. bisogna inventare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0