PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tanto per esserci

Un giglio
esser preferirei,
senza conoscer l'alfabeto,
schiudersi ingenuo
ai bei raggi solari,
e non saper
né il più
né il meno
di numeri
che la capa
inutile incombono,
sentirne il calore
e gioire
di Essere
e basta.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • nicola cannone il 18/05/2012 20:22
    La semplice gioia di esistere, senza un motivo, senza barriere mentali ad appesantire la vita. Esistere, godere crogiolarsi nei raggi del sole come un semplice fiore... Una bella meditazione sulla vita, grazie per averla condivisa. Nicola

4 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 18/05/2012 08:07
    Tornare alla purezza di un fiore... donarsi al sole... e gioire d'essere..

    Bellissima Don... semplicità...
  • Anonimo il 17/05/2012 18:43
    Concordo caro Don Pompeo; Che fatica essere uomini!... ***** Franco
  • loretta margherita citarei il 17/05/2012 17:11
    più che condivisa bravo don
  • roberto caterina il 17/05/2012 16:53
    Bella riflessione questa, Don Pompeo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0