username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'angelo Caduto

Segnai il disprezzo
su una tavoletta di legno incisa
per ricordare
come si fa
quando siamo giovani
su un tronco d'albero
il nostro amore
simbolo
con due nomi
dentro un cuore
che li
forse
non scomparirà mai
solo lì spesse volte
finché l'albero non verrà reciso
e poi
un sorriso
per ricordare
gli attimi
per ricordare la vita
che ci imprime la sua forza
dentro
e fuori
con le rughe
e le espressioni
ed io
per sempre
estraneo
sono caduto

stando in piedi
le gambe tremavano
ero bambino
quale è il percorso
il rimpianto
la luce
che ammalia
la tenebra che riscalda
le solitarie notti
in cima al dirupo
della propria ragione
solo irrazionalità
definita dalla paura

ognuno cade
nel proprio io
si scorge
al proprio io
si chiede
cosa vale la pena fare

123

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 19/05/2012 22:17
    che
    un angelo cade
    ma tutte le volte che si rialza
    si aggrappa
    all'amore

    Bellissima questa poesia. L'angelo si rialza con l'amore e odio compenetrato dentro di noi. Stà a me, a te, a noi comprimere il demone, trasformarlo in psitività. Poesia particolare, forse troppo "allungata". Ma è parere personale. Piaciuta.

3 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 17/05/2012 19:39
    Resta l'amore... il farmaco guaritore...
    BRAVO DARK... CIAOOO!!!
  • stella luce il 17/05/2012 19:30
    versi stupendi Dark... la vita è fatta di cadute... ma trovare nell'amore la forza di ripartire è sempre una grande certezza... bellissimi versi
  • annaritaq. il 17/05/2012 17:30
    L'amore è la grande forza, la fiamma della vita che arde in noi; scuote le fondamenta e ci fa rinascere, diversi, migliori, nel nuovo giorno.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0