accedi   |   crea nuovo account

A Lalo

Vuoto di parole
solo una tristezza che appare inconsolabile.
Lo sguardo fisso nel sole
il tuo viso spento
ed una fitta in mezzo al cuore.
L'angoscia e tutto il resto.
Te ne sei andato troppo presto...
C'era ancora molto da vedere.
Quante le cose ancora da dire...
Nemmeno il tempo di un addio
al mio più caro e vecchio zio,
troppo giovane per andare,
troppo testardo per restare.
La voce allegra dal telefono,
poco più tardi neanche un fiato.
Gli sguardi alti dal balcone,
tu che t'affacci lì da un lato
con il sorriso e faccia allegra
che mi saluti un'altra volta.
Quel bizzarro Conte Orsino
vivrà per sempre nel mio cuore...
e la memoria abbatterà il dolore
che oggi affligge l'anima
come un demonio.
I versi che ora nel buio scrivo
ti terranno per sempre qui...
per sempre vivo.

Ciao La' ...

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/02/2016 08:27
    Triste eppur bella questa tua encomiabile!
  • Anonimo il 18/05/2012 22:19
    Una struggente poesia che rivela la profonda tristezza dell'autore per la perdita di una persona che, certamente, rivestiva un ruolo significativo nella propria esistenza. Parole scritte con sofferenza e malinconia, ma davvero cariche di un nobile sentimento di affettuosa riconoscenza ed affetto, sentiti per LALO.

1 commenti:

  • Luke83 il 19/05/2012 09:32
    Grazie per il tuo commento... grazie davvero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0