PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza abitudine

Sabbia bagnata,
ha giocato con il mare,
tenendosi stretta per non andare,
lasciandosi per confondersi e poi tornare.

Sabbia bagnata,
oggi posta al sole
per asciugarsi e dover restare,
perché non c'è più il mare,
e anche se non ha voglia di stare
sarà solo sabbia da calpestare.

 

3
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 19/05/2012 11:36
    Tutto è collegato al tutto... gli atomi non invecchiano mai...
    Ogni cosa va, viene, torna.
  • vincent corbo il 19/05/2012 07:44
    La sabbia come metafora della nostra essenza, dei nostri desideri e dei fallimenti. Il mare rappresenta l'altro, la ricerca della felicità, il desiderio. Una bellissima poesia.

0 commenti: