username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il sogno di Babele

Ho sognato stordito
la maestosa Babele
che bagnata d'oro
carezzava il cielo.
Gettavo dalla sua vetta
l'urlo dell'ultimo grande re
che spioveva sui pensili giardini
come un cristallo d'acqua bollente
macchiato di rosso
pronto a ghermir la viva pianta
ignorante.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Centrone Stefano il 10/07/2012 21:27
    Descrizione di Babele interessante; sicuramente io non l'avrei descritta meglio.
    Complimenti Andrea.

0 commenti: