PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tramonto di Saturno

Ho visto precipitare un pianeta
tra le stelle di un film d'altri tempi.
Io parlo, parlo, parlo. Ma non mi senti.

Voglio provare a vedere,
un mondo diverso
privo di senso.

Questa notte è precipitato un pianeta,
saturno, maledetto vuoto
notturno. Dentro me.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/05/2012 15:47
    Terzine personalizzate... in un concerto alterno di note maliconiche e di fiducia... nel domani...
    BRAVO SALVATORE... CIAOOO!!!

2 commenti:

  • Anonimo il 20/05/2012 16:11
    Privo di senso, il Mondo, lo hai già.. un Mondo diverso in fondo è comprensibile anche per la persona e/o elite che decide...

    Se intendi privato delle "LOGICHE" attuali ti appoggio
  • Gianni Spadavecchia il 20/05/2012 15:32
    Molto "intima" se posso usare questo termine come appropriato. Un debole dolore che riempie te.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0