PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non sbocciano

Rosa matura del mio giardino
incapace di far sbocciare
bocciali di una tardiva estate.

Son essi gialli, rosa, bianchi
destinati a morire tra le verdi foglie
senza donare profumo di bellezza.

Penso a lei al dolore
che scorre tra gli steli
per non veder sbocciare i figli.

Penso a loro al desiderio
di vita nuova
morti senza mai aver vissuto.

Quanti fiori pieni di vita
non potran viver la propria
calpestati soffocati
da egoismo incattivito.

Quanti pianti di dolore
di madri piene d'amore
nel vedere il male
distrugger la vita partorita.

La rosa mi resta cara nel giardino
la vita mi resta dolce nelle giornate
ma
penso spesso a quei boccioli
ed a
quell'essere che essere non potrà.

 

10
9 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele De Masi il 24/05/2012 00:15
    Sai, in un libro ho letto che ogni traccia di materia è formata da un vasto universo. Ogni volta che un filo d'erba viene distrutto, intere galassie scompaiono dalla realtà in cui viviamo.
    Magari quei fiori non sbocceranno, ma dalla loro morte nascerà una vita inaspettata.
  • Auro Lezzi il 23/05/2012 09:24
    Per fortuna l'amore ha tanti aspetti e tante funzionalità... Tu per es. mostri di amare solo da come dici le cose.

9 commenti:

  • stella luce il 24/05/2012 15:26
    grazie a tutti un grande abbraccio
  • Aldo il 23/05/2012 13:48
    la rosa sboccerà al trapasso di raggio di sole alla rugiada del mattino... bella
  • Anonimo il 23/05/2012 13:46
    Al di là delle immagini e della metafora, si cela l'inquietudine e il desiderio di capire il perché delle cose, senza darle per scontate.
    Molto bella e piaciuta.
  • Anonimo il 23/05/2012 10:02
    poesia molto intensa e toccante, complimenti!
  • Anonimo il 23/05/2012 10:01
    In modo apparentemente soave tocchi diversi argomenti... la vita che non può sbocciare per natura e quella strappata dall'uomo o dal destino... la rosa è la vita ed è sempre amore con Stella!
  • - Giama - il 23/05/2012 09:40
    pregevole la tua poesia, la chiusa particolarmente mi ha colpito!
    Bravissima Stella!
    ciao ciao
  • Rocco Michele LETTINI il 23/05/2012 09:00
    NON SBOCCIANO... E LA NATURA, A VOLTE ADORA LO SCHERZO,
    E LO SCHERZO... A VOLTE... È MALEFICO...
    TOCCANTE VERSEGGIO... BRAVA STELLA... CIAOOO!!!
  • loretta margherita citarei il 23/05/2012 08:41
    la natura ha le sue regole, ecco perchè pur non potendo avere più figli causa la tarda età, tanti gioiscono nell'avere i nipoti, così come tanti soffrono per la loro sterilità, profonda poesia, apprezzatissima
  • roberto caterina il 23/05/2012 07:47
    Bella e melanconica, riflessiva, apprezzata..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0