PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Suicidio di una bimba

Aveva sedici anni;
resta sussurrò,
col cipiglio di donna,
non condannarmi
alle ombre perdute
che incessanti
s'inseguiranno dopo,
nella mia stanza.
Un sorriso beffardo,
un vociare diffuso.
e lo sghignazzare
umiliante
sull'amore svelato.
Restò solo una notte
infinita,
trascorsa a palpare
polvere di morte
tra le dita.
Una piccola lama,
un taglio netto,
un "Ti amo" sommesso,
sotterrato nel petto.
Accompagnava il tetro
torpore
l'annullamento del sogno
e delle ore.
E l'anima andò in gita
senza inseguire,
libera,
spogliata della vita..

 

6
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 23/05/2012 10:51
    terribile auro, esprime una tristezza e un dolore profondissimi. Comunque molto bella

4 commenti:

  • Aldo il 12/06/2014 17:54
    La tua composizione trasmette dei brividi, verso per verso... indipendentemente dall'argomento suicidio. È davvero palpabile, addirittura tangibile, il cattivo sentore della morte.
  • stella luce il 23/05/2012 12:08
    Auro... non ho parole, il dolore trapela da questi versi per varie ragioni... bravissimo
  • Anonimo il 23/05/2012 11:38
    è bellissima!!! Certo si intende nella sua drammaticità ma è veramente splendida...
  • anna rita pincopallo il 23/05/2012 10:05
    bravo molto bella e ben scritta complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0