PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dimmi dove

Non saranno queste folate di vento
questo pungente maestrale
sul viso
ne questo caldo torrido che
brucia a entrare la mia
porta
ne il canto silenzioso delle
tombe nel giorno del ricordo...
A spaccarti pietra metamorfica...
sarà il canto delle mie mani
nelle bianche vene
del tuo marmo
oltre il vuoto della notte
senza fine...
Aspetto nel giardino delle pietre
fra i rovi secolari
e le radici dei pensieri
ma dimmi dove... che tu possa
trovarmi..

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • - Giama - il 23/05/2012 13:02
    molto interessante, particolare anche il modo di "slegare" i versi, interrompere quasi i concetti per poi riprenderli nel verso successivo; ciò sembra dare maggior peso ed efficacia al senso cercato.
    Bella anche la chiusa.
    complimenti!
    ciao ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0