username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Senza tempo

Aspettiamo senza fretta
che arrivi l'ora
d'andare a svuotare
il filone d'oro.
A dire il vero
una certa impazienza
era prevista.

Quando la fanciullezza
non avviliva ancora i ricordi
l'aria era più sottile,
e le gocce d'acqua pesavano meno.
Tempi senza tempo.
Se ci penso
mi viene ancora
da battere le mani.

Adesso nemmeno il mare
ci somiglia più,
anche se ci sediamo
sulle stesse pietre d'allora,
anche se cantiamo in coro
non è più la stessa cosa.
Un vortice perverso
ha inghiottito
ciò che avevamo di più caro.

Chi si stupisce più
se la temperatura è scesa?
Qualcuno, prima o poi,
troverà il prezzo giusto
per poterci comprare in blocco.
Ma, prima di quel giorno,
forse ci saremo già arresi.

Lontani dagli occhi,
saremo lontani anche dal cuore.
Frammenti dispersi,
diranno che siamo
sempre stati poca roba,
gente trasparente, ma senza valore.

Post scriptum:
non trovammo nemmeno una pepita.
Più d'un vecchio si fece una risata,
quando ci vide arrivare
vestiti alla marinara.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 30/10/2016 07:38
    bellissima... complimenti.

1 commenti:

  • Anonimo il 23/05/2012 21:33
    Si, senza tempo. E sarà sempre così in eterno. ***** Niente da dire. Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0