username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ruscello

Il lento scorrere del ruscello
di acqua limpida e fresca
i raggi di sole attraverso i rami
fautori di ombre luminose.

Passi lenti per arrivare alla foce
immergere la mano
restando ferma ad ascoltare
il silenzio del mondo.

Quiete di una natura
ancora incontaminata
che invade il cuore
di ogni essere attento.

Son forse io mi chiedo
parte di questo piacevole universo
O son solo di passaggio
ereditiera di un simile tesoro.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Auro Lezzi il 29/05/2012 08:33
    Sembra lo specchio della mia "Lentamente"...
  • Raffaele Arena il 27/05/2012 07:34
    La prima parte mi ricorda la sensibilità e la dolcezza del Pascoli, molto profonda la riflessione finale. Siamo ahimè ereditieri se sappiamo mantener questo meraviglioso patrimonio, ma mi par hche questo oggi, nel consumismo sfrenato, anche se frenato da una crisi inevitabile, per tanti e non per quei soliti pochi, la gestione del patrimonio natuale, intendo, sia ricordata e eseguita, ahimè da pochi.
  • giuseppe bevacqua il 26/05/2012 09:25
    lirica dolce e serena che pone domande a cui nessuno può rispondere, le risposte rimangono chiuse nel nostro cuore solo noi possiamo sentirci protagonisti di questa meraviglia oppure rimanere semplici invitati spettatori.
  • Aedo il 26/05/2012 00:24
    La natura ci avvolge nelle sue meraviglie, che incantano e danno refrigerio all'anima. Poesia molto bella!
  • GIUSEPPE il 25/05/2012 15:34
    Effettivamente il miracolo della natura è per noi una vera eredità; natura dai noi emarginata, maltrattata. Attenzione uomo finita la natura, finito il mondo, finirà il tuo ego,... finirai tu. Versi apprezzati.
  • Anonimo il 25/05/2012 15:29
    Un testo poetico molto significativo e profondo. Belle descrizioni, accompagnate da metafore importanti e profonde, completano il valore della pubblicazione, sull'allegorica espressione di quell'emblematico RUSCELLO. Deliziosa per davvero, dall'inizio alla fine. Apprezzata per stesura e contenuto. Sinceri complimenti!
  • Anonimo il 25/05/2012 12:34
    Allegorica descrizione della vita. Complimenti.
  • ernest il 25/05/2012 11:41
    poesia molto autentica che si interroga sul significato della vita. bella l'immagine contestualmente spirituale e naturalistica.
    piacevole lettura molto Apprezzata

10 commenti:

  • Anonimo il 18/06/2012 12:40
    sicuramente qualcun'altro guarderà nella tua direzione e vedrà un ruscello scorrere e si chiederà: come posso aiutarlo a far si che le sue acque si gettino felici nell'Infinito, con la limpidezza del mattino?
  • stella luce il 05/06/2012 19:28
    grazie a tutti per le vostre belle parole...
  • Marco Briz il 03/06/2012 01:01
    Un ottimo quadro in versi... ti fa onore, bravissima
  • giuliano cimino il 01/06/2012 00:43
    sicuramente noi ereditiamo lo spettacolo della natura ma purtroppo anche lei si ribella dal quanto l'abbiamo stancata e rovinata.. un abbraccio
  • - Giama - il 31/05/2012 15:50
    delicatamente espressa, un fluire piacevole dei versi, pacata e serena...
    splendide sensazioni!

    bravissima!

    ciao ciao
  • Ugo Mastrogiovanni il 30/05/2012 15:05
    Certamente, facciamo tutti parte di "questo piacevole universo", peccato che non lo rispettiamo. Comunque, siamo solo "di passaggio", in attesa di ereditarne uno ancora migliore. Brava.
  • Anonimo il 27/05/2012 12:23
    Armonia della scrittura, armonia della natura che ci pone domande sulla nostra vita.
    Una delle mie preferite Stella
  • Anonimo il 25/05/2012 22:40
    siamo tutti di passaggio... solo se ci rendiamo conto davvero (ma in effetti sfido chiunque) che ogni istante della nostra vita va vissuto per quel che è, allora potremo essere felici... io non ci sono ancora riuscito... buona fortuna
  • Anonimo il 25/05/2012 16:04
    Ammmirare la natura ci rigenera e ci rende partecipi di un mondo universale di cui anche noi esseri umani facciamo parte. Essere consapevoli che siamo un'infinitesima parte della natura ci fa crescere come esseri umani, rispettandola, e ci fa rendere conto dei nostri limiti. ciao
  • Gianni Spadavecchia il 25/05/2012 14:35
    Profumata come i petali di tutte le rose che vorrei regalare alla mia amata. Bravissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0