username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Rinchiuderci del cuore in una stanza

Letto disfatto, vuoto dei nostri pensieri,
avverto il rumore dei tuoi respiri.
Le mie labbra ti chiedono, nei silenzi di ieri;
ti vorrei con me in tutti i miei sospiri...
Sento di amarti ogni volta che mi manchi,
voglio abbracciarti, poggiarmi sui tuoi fianchi.
E baciami che ho l'astinenza di te,
ti porterò nel mondo che non c'è.
Quello che tutte le notti diventa il mio rifugio,
quello in cui il nostro amore è più forte del male.
E rispettiamo i sogni, amiamoci senza alcun indugio...
Non chiedo nulla che amore, un tuo gesto e la felicità prevale.
Ogni sogno svanisce alla presenza del tuo viso,
tutti i problemi diventan soluzioni alla vista del tuo sorriso;
prenditi la mia anima come tesoro,
custodiscila tra le tue mani e nel tuo cuore...
Ti conserverò come fossi un oggetto d'oro,
se non più caro, da apprezzare in ogni giorno d'amore;
Il tempo scorre, le lancette corrono,
il vuoto si riempie della tua mancanza.
Fisso le lancette e conto quante ore occorrono...
Per vederti e rinchiuderci del cuore in una stanza.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/05/2012 21:41
    Un laudo sincero e dovuto per questa tua eccezionale.
  • GIUSEPPE il 25/05/2012 15:44
    Una bella poesia d'amore. L'amore non aspetta altro che darsi completamente. È l'acqua di un torrente che da sè si rigenera nell'eterno moto del suo fluire. Gianni è molto innamorato.

1 commenti:

  • Elisabetta Fabrini il 25/05/2012 15:37
    Bellissima.. mi è piaciuta tanto, sembra una melodia!
    Bravissimo!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0