PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nella vita

Io nella vita ho fatto molti errori
e chissà quanti ne farò ancora;
se ho sbagliato e offeso qualcuno
chiedo perdono, non volevo ferir nessuno!

Io nella vita ho fatto tanta strada
ma sono ancora al punto di partenza;
vivo ogni giorno alla giornata e solo Dio sa
quanto sarà lunga la mia strada!

Io nella vita ho conosciuto molta gente,
la maggior parte non capiva niente;
ipocriti, ambiziosi, che volevano arrivare
calpestando il prossimo pur di poterlo scavalcare!

Io nella vita ho fatto l'inventario
di questa mia carcassa arrugginita
con incorporato un cuore da bambino
che s'emoziona ancora come un ragazzino!

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 27/05/2012 18:32
    Traspare umanità, voglia di vivere, e una melodia che accompagna il lettore dall'inizio alla fine.
  • Anonimo il 27/05/2012 18:08
    Una struttura poetica semplice, solare, coraggiosa.
    Non è mai facile fare dei bilanci consuntivi perchè non è mai facile decidere quando farli. A volte, amche in età non avanzata, ci sentiamo vecchi per tutto l'accumulo di anni imperfetti nei quali la nostra vita è stata messa duramente alla prova. È salvifico il rifugio di quel "fanciullino", un covo mai sbarrato, sempre disponibile ad accogliere a braccia aperte le nostre delusioni del dopo.
    Ho apprezzato questo testo perchè mi è parso spontaneo e scevro da certe sovrastrutture poetiche che certo sono godibili a leggersi ma che lasciano spesso il dubbio di una eccessiva ricerca della costruzione narrante, a discapito dell'immediatezza.
    Ciao
    Aurelio

4 commenti:

  • DOMENICO FRUSTAGLI il 29/05/2012 14:37
    Grazie di cuore a tutti per i commenti.
    Un caloroso abbraccio da Domenico.
  • Ugo Mastrogiovanni il 29/05/2012 12:51
    Frustagli mette a nudo il suo cuore, si confessa nel bene e nel male, si giudica e, forte della sua esperienza, sa separare il merito dal demerito e giudicare chi va giudicato. In gradevoli versi dal ritmo armonioso e gentile, riconosce di essere ancora capace di tracciare la sua strada futura, che noi gli auguriamo ancora molto lunga e favorevole.
  • Igina il 28/05/2012 12:15
    Caro Domenico, trovo molto bella questa tua poesia... la descrizione del tuo percorso di vita... i conti fatti prima con te stesso e poi col mondo... un bagaglio di esperienze non sempre positive... ma utili comunque per farci apprezzare quel cuore di bambino che s'emoziona come un ragazzino"... I nostri vissuti sono la nostra vita, bravissimo!!!
    Un abbraccio. Igina
  • Anonimo il 27/05/2012 17:38
    L'importante è non perdersi d'animo, ma sopratutto, continuare la propria strada, fatta di viuzze e sentieri da percorrere... Anche senza bussola.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0