accedi   |   crea nuovo account

Attesa

Si odono le onde del mare
e il frinire dei grilli.
Intorno silenzio,
un silenzio greve
circonda lo spazio.
Lo sguardo al cielo,
nuvole si rincorrono
lasciando spazio alle stelle
presagio di bel tempo
il sole brillerà ancora
nel cielo, accecando
con la propria luce gli occhi
di chi sfrontato e inconsapevole
vorrà sfidare
la sua luminosità.
La vita continuerà
Il suo cammino,
percorrerà strade accidentate,
scavalcherà montagne
attraverserà valli,
guaderà fiumi
e arriverà alla meta.
Come un pellegrino
alla fine del suo viaggio.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 29/05/2012 17:00
    Ricchi di positività, questi versi che si susseguono incastrando immagini benevole e stati d'animo accettati per ciò che offrono, a prescindere da ciò che il vivere quotidiano ci prospetta.
    È una poesia altamente descrittiva, direi quasi solare, e che tuttavia ha nel grembo un percosro introspettivo non esplicitato, anche per non guastare la gradevolezza dei quadri proposti. Nel titolo si percepisce il cammino verso una meta agognata, quell'attesa che quieta controlla le traiettorie del cuore.
    Ciao
    Aurelio

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0