accedi   |   crea nuovo account

Sensazioni

intrigante l'ingresso nella ricca dimora,
tracotante l'evoluzione dei tempi andati,
l'urna ripiena di estinta giovinezza,
il momento è colmo d'esitante attesa.

Repentina è la presenza, la figura mi abbaglia
alla vista del suo esile aspetto sinuoso,
la bianca e lattea figura m'incanta
dalla garbata veste, agitata e trasparente,
labbra rosso fuoco bruciano le parche parole

la vicinanza si annulla, l'ansia s'impone,
i sospiri sovrastano le trame
e il suo profumo opprime, si sparge nell'aere;
molesto, maldestro e maledetto il mio vestito,
lucenti e dorati lampi investono le figure,
calano le lame, bianche e afose nubi s'abbattono.

Il ritorno è mesto e la vuota mente mi opprime.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 06/02/2016 08:06
    apprezzata... complimenti.

2 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2012 17:09
    complimenti per forma e contenuta... bravo
  • loretta margherita citarei il 29/05/2012 15:19
    molto ben scritta complimenti