accedi   |   crea nuovo account

Psichiatria

Uno, due, tre, respiro
Uno, due, tre, respiro
vivo
strido
grido
Mastico amaro e non ho più denti
Giro intorno per andare avanti
Ti guardo strano se ti lamenti
E rido amaro quando mi senti
Fluoxetina.
Uno, due, tre, respiro
Uno, due, tre, respiro
vivo
strido
grido
Mura alte come castelli
Di giorni andati, di giorni belli
E quel coglione mi tiene a dito
Domani t'ammazzo, ma vomito e sputo
Fluoxetina.
Uno, due, tre, respiro
Uno, due, tre, respiro
vivo
strido
grido
Normale, devi essere normale
Parlare, devi saper parlare
Controllare, ti sai controllare?
Scopare, quando si può scopare?
Fluoxetina.
Uno, due, tre, respiro
Uno, due, tre, respiro
vivo
strido
grido
Quanto manca, quando finisce?
Quando? No, da qui non si esce.
Ti abituano a questo, ti abituano a tutto
Se ne uscirò, ne uscirò distrutto.
Uno, due, tre, respiro
Uno, due, tre, respiro
Uno, due, tre, respiro
Ancora vivo.

 

4
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • denny red. il 29/05/2012 18:42
    Si, se si capita lì..
    un due tre..
    ancora vivo.
    Piaciuta! Bravo Nico.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0