accedi   |   crea nuovo account

Lontani ricordi

Vecchi ricordi andati
portati via dal tempo,
riaffiorano presenti
vivi che ancor fan male.
Tu con indifferenza
ti giri ma non vedi,
lontani sono ormai
i tuoi pensieri.
Anche per te
passato è il tempo,
ed è stato un po' ingrato...
da bello come il sole
ora mostri una gran pancia
e gli occhi furbi e attenti
si sono spenti.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 13/09/2012 17:43
    A ben vedere le poesie di Anna Rita sono un unica grande poesia d'amore. L'amore descritto e cantato con tutte le tonalità di cui può disporre un pittore sulla sua tavolozza. Dalla mescolanza di questi colori i volti dell'amore prendono forma e vita, si muovono e agiscono, mescolano immagine belle "Finalmente mano nella mano/ci incamminiamo verso questa nuova luce della vita". È un diario che tiene sempre e puntualmente aggiornato, ogni gesto ed ogni emozione viene registrata, deposta con cura, avvolta in una bella scatola di cartone, protetta ed avvolta in una carta colorata, pronta a riportarla alla luce ogni qualvolta può riscaldarci il cuore perchè respirando a pieni polmoni tutte le emozioni e la serenità che quel momento infinito offre le emozioni si rinnovano anche se possono essere velate di nostalgia.
    Il tempo scandisce il suo ritmo, passano gli anni e si placano gli entusiasmi giovanili ma il carattere dà sempre la direttrice di marcia, la Poetessa continua la sua vita "con poca saggezza,/tanta allegria ma anche amarezza,/bilanci di vita che non dovrebbero esser fatti", certo i ricordi sono molti per chi molto ha vissuto ed allora è inevitabile che il fiume delle emozioni lontane nel tempo, quelle che pensavo amo non avremmo più ricordato, rompono gli argini e si riversano pericolosamente nel vissuto quotidiano, "Vecchi ricordi andati/portati via dal tempo,
    riaffiorano presenti/vivi che ancor fan male". L'antidoto è pronto, "poca saggezza,/tanta allegria ma anche amarezza", un poco di sana sregolatezza e tanta fiducia nel nuovo giorno. È poesia bella che invoglia a leggerla fino in fondo
  • Anonimo il 30/05/2012 15:47
    Amica mia, se gli occhi si son spenti e la pancia è l'unica cosa che appare, lascia perdere e prova ad andare al mare... magari troverai di meglio e di più attuale!

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 30/05/2012 20:57
    sempre perspicace, brava
  • Anonimo il 30/05/2012 12:17
    Bella. Spesso i ricordi, anche se lontani, si fanno vivi e c'inducono a fare una sorta d'inventario della nostra vita. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0