PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La rosa gialla

(Soffia,
soffiami dentro
e d'aeroplano e sorrisi
imbocca
la mia anima inquieta).

Porta pazienza
se sono nei tuoi passi
e nei tuoi occhi
a rincorrere gli sguardi,
nelle gocce di profumo
che hai nel collo
e che nell'aria spandi
come miele.

Ho battiti che dolgon
come petali strappati
del color del fiore
che ti porgo
che racconta
di insonnia e di follie.

(Vetro soffiato è il petto
di brama incandescente
traboccante d'amore
e di possesso.
Ruota il desiderio intorno
e mi modella il cuore).

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/01/2013 08:42
    Un testo passionale e colmo di immagini suggestive, tali da rendere intensa e viva quella "Rosa gialla" adornata da metafore e significati fortemente intimi. Bellissima, come del resto ogni tua opera. Buona domenica, sensibile collega di poesia.

3 commenti:

  • Gabriella Afa il 20/07/2012 00:29
    Intensa ed emozionante. Versi che trascinano. Bravo Alessandro.
  • Alessandro Moschini il 05/07/2012 18:51
    Grazie Chira... si l'amore vuol dire anche gelosia. Anche se come diceva un mio amico ex commilitone: "La gelosia è come il pepe: un pizzico rende il piatto più appetitoso. Troppo lo rende immangiabile".
  • Anonimo il 05/07/2012 16:48
    La sussurri ma la sento tutta la tua gelosia... è dolorosa, ne sei consapevole ma... amore vuol dire anche GELOSIA. Versi speciali e molto graditi!