accedi   |   crea nuovo account

Anche i virus hanno un core

Le Muse hanno il compito di ispirare e, pertanto, non hanno cuore per amare!

Musa ammaliatrice,
a te neanche i virus
resistono più
e tra loro c'è pure
chi ha un core,
quello che non hai tu.
Nel nostro incontro fatale
galeotto fu il virus
dell'epatite B
che ben mi delineasti
nella sua complessa struttura,
dall'involucro australe
a quel core ingrato,
invalicabile presidio
del genoma vitale.
Da qui mi innamorai
della particella di Dane,
fatal unità virale
talor anche ferale
e da quel giorno per me
non ci fu sonno avante.
A me tanto piaceva il mare
su cui di giorno remare,
mentre mi ritrovo di notte
con versi da rimare
e per le tue poesie
c'è sempre da limare,
o Musa imbonitrice,
perfin di virus guaritrice
insieme al tuo santo protettor
già in odor di santità.
Ben riflettendo, però,
nonostante le poesie,
a me di te non resta
che solo con me non parli,
neanche di medicina
quando sempre io agogno
lezioni di epatologia,
mentre tu, riservata,
di me ancor ti vergogni.
Eppur vero che
sono un generalista
in niente specialista
ma, grazie a Te,
vorrei tanto diventare
un bravo ecografista,
tuo allievo prediletto,

12

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Francesco Andrea Maiello il 31/05/2012 18:24
    Grazie Loretta, ormai con le donne non mi resta che... qualche poesia!
  • loretta margherita citarei il 31/05/2012 16:24
    interessante poesia piaciuta
  • Francesco Andrea Maiello il 31/05/2012 13:29
    E'merito della Musa! A proposito, caro Franco, questo tuo commento mi ripaga della bocciatura sul sito Scrivere! Un caro saluto, Franco
  • Anonimo il 31/05/2012 10:09
    Ma che bel rapporto... a tre! Bella scrittura. Si legge che è un piacere. ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0