PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Caos vitale

È l'aria che ti sfiora
a sbatterti a bandiera
minuti, giorni, anni
sfumati come istanti
di là le altre vite
che scorrono incessanti
gli arrivi e le partenze
dolori, gioie e rimpianti
le foto in bianco e nero
sorridono per sempre
ma i vuoti traboccanti
rimarcano il presente
e il tempo che consuma
ma non cancella niente
e quel che va non muore
se hai la fede dentro
promessa che consola
ma non convince tanto
speranze e desideri
in volo o giù nel fango
per prendere respiro
ti specchi nello stagno
non c'è riflesso niente
di quel che resta fermo
ne sale una domanda
che chiede: ancor per quanto?
Eppure il sogno regge
al fuoco da trincea
e affronta il campo aperto
che sorge col risveglio.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/02/2014 05:36
    Molto apprezzata, complimenti

1 commenti:

  • claudio meazzi il 31/05/2012 10:29
    Movimento d'amore nell'anima
    in un tempo che fluisce in un canone
    inverso!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0