PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dove?

E così te ne andrai, lontano...
-Dove?
Dove aprirei in aquiloni l'arcobaleno
e la vita che sento sfuggire di mano
rinascerò,
nella dolcezza dell'alba
e filtra il sole
da uno spiraglio
è del ricordo un punto,
tutto,
vola e scruta il mondo dall'alto
e nel becco porta cibo
puoi cercare dentro me
nessuna lacrima su quel volto
solcato
immobile sulla luna
tremano le mani,
di felicità
cosa porta la notte oltre il mistero
fermati ora
nei miei occhi
nelle mani
sulle labbra
vedo la vita degli altri
se dunque ucciso il presente
già passato.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • augusta il 03/06/2012 09:48
    mi piace la chiusa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0