accedi   |   crea nuovo account

Andando pensieri osservando

A fuoco per dire in fiamme
'sì nella gioia che nel dolore,
come pure mettere a fuoco far luce
che oggi è limpido.
Quando ieri a guardarlo ora
sarà sempre tondo e umido acquarello,
quale fertile riva d'un lago offerto al sole.

Poi domani, che per terso sia
avrà sempre nuvole
e spigoli
angoli negli angoli,
perfetta paura geometrica
che quadra nell'ansia
o quantomeno nel teso frizzare
che risacca veloce nei battiti.

Questo mentre fumo pensieri in cornice,
precisi e sfumati,
quiete eppur tese le orecchie
intese a intendere il bisbiglio che dice.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 11/06/2012 22:02
    Con il gioco della parola esce una sensibilità unica. Una poesia nelle tue corde, che in parte riesco a comprendere, ma che trovo misticamente affascinante.

3 commenti:

  • Anonimo il 06/06/2012 16:22
    Bellissimo questo tuo riflettere. Bellissima la tua piena consapevolezza nell'attimo del tuo presente, sbirciando il passato con il cuore.
    Il "domani, che per terso sia" trasmette angoscia per la sua natura misteriosa e quindi costantemente tesi nel viverlo,
    ma varcato il confine, il domani si fa ora, un continuo presente da cogliere con il batticuore dell'entusiasmo e del dolce stupore,
    Bellissima poesia M. G.
  • - Giama - il 04/06/2012 10:43
    un osservare sereno, pacato... quel ragionare che emerge spontaneo, come dici tu, osservando i pensieri.
    istanti di piacevole quiete in cui le emozioni si ripresentano sfumando leggere...
    Grande Sim!
    un abbraccio!

    ciao ciao
  • Anonimo il 04/06/2012 10:06
    Bello e piacevole modo di pensare osservando. ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0