PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Regina

mossa sbagliata
la regina mangia l'alfiere
partita persa
in sole dieci mosse
convinto io
d'essere stratega di vita
mai ho imparato che la miglior difesa
è l'attacco

anni di studio
mai domo nell'anima
ora siedo perduto
tra la vita e la morte
col sospiro affannoso
dell'ultimo battito
quello che trattiene con se
l'intera esistenza
io
mai ho capito
se conta più vivere
o accontentarsi di vivere
alfine non cambia la storia
resta un ricordo offuscato
che il tempo cancella
per sempre

Regina acclamata
da sudditi tutti
or quando
tu arrivi
in silenzio si sta
sperando che altri
ci rubino il posto
e nulla ci turba
più del tuo incedere
lento
si rimane scioccati
da cotanto sterminio
ma

abitudine vecchia è la vita
e nulla è più eccitante
in queste afose serate
di una coppa di gelato
alla vaniglia.

 

5
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 23/06/2012 17:44
    Attraverso il valore delle piccole cose... la vita può diventare "dolce"
  • stella luce il 04/06/2012 22:34
    versi molto forti... la regina morte... molto meglio adesso sarebbe mangiare un buon gelato alla vaniglia... mi hai fatto molto riflettere con questi versi belli davvero
  • loretta margherita citarei il 04/06/2012 20:38
    molto apprezzata complimenti
  • Gianni Spadavecchia il 04/06/2012 16:18
    Il miglior attacco è la difesa... Verissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0