PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Partire vuoldire anche far soffrire!

Spensierata,
circondata da volti sconosciuti.
Eccola là , cosi piccola,
cosi desiderata.
Giace su una panchina,
Non capendo il valore del tempo.
Lascia casa, la casa materna,
quella casa amorevole .
La sua decisione è presa : Partire.


Eccola lì la madre
giace sul letto.
Ella piange,
nessuno è li con lei,
è sola.
La vecchiaia, le rughe
è tutto cio che gli rimane.
il suo gioiello più grande
l ha visto andare via
e lei attonita, muta fa trascorrere il tempo
senza un sol motivo per cui sorridere.

 

3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/06/2012 21:37
    Un componimento dal sapore triste, ma scritto con affetto Davvero bella! Bravissima
  • Anonimo il 05/06/2012 19:07
    Un ritratto triste stilato con non indifferente bravura, complimenti! Una poesia davvero ottima sia per forma che per stile, molto interessante...
  • Rocco Michele LETTINI il 05/06/2012 16:32
    La mamma... la tristezza... la lontananza...
    Struggenti versi... minuziosamente plasmati...
    BRAVA JESSICA... CIAO

4 commenti:

  • jessica il 09/08/2012 14:05
    Grazie per i commenti grazie denny red. per aver messo la mia poesia fra i preferiti sono davvero sorpresa e copiaciuta di ciò seguitemi un bacio
  • denny red. il 06/06/2012 07:14
    Intensa.. Molto Piaciuta, Ben Scritta!
    Brava!! Jessica.

  • Andrea Pezzotta il 05/06/2012 19:37
    due visioni che toccano l'animo, davvero brava!
  • loretta margherita citarei il 05/06/2012 17:12
    molto apprezzata , anche se è naturale che i figli prendono il volo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0