accedi   |   crea nuovo account

Il soppalco

È musica
suonata dai tuoi passi
scandita dai tuoi tacchi
da un capo all'altro
della stanza.
È musica
suonata dalle grucce
e dalle forbici
che appoggi
sopra il banco.
Le vedo le tue mani
giocoliere intorno
ad ago e filo
che melodiose
dirigono il tessuto
al suono
della macchina da cucire.
È amore tutto intorno
nei gesti e le parole
che bisbigli
nei sorrisi che non vedi
ma ci sono
mentre t'ascolto
e da qui sopra
nel silenzio e la penombra
t'amo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • laura il 05/07/2012 16:09
    mi è piaciuta molto questa poesia. Una donna amata in tutto ciò che rappresenta, una donna ammirata e guardata con gli occhi di un uomo che non può fare a meno di dirle T'Amo! complimenti
  • Ellebi il 05/06/2012 23:54
    Bella questa poesia, scritta per una donna amata mentre è "spiata" da un soppalco in penombra. Complimenti e saluti.