accedi   |   crea nuovo account

Giovane sangue

Giovane sangue scorre in vene di forzata abitudine,
scalpita irrequieto nella frenesia dei sensi,
drogato da un amore che si perde oltre le colonne della ragione.

Ma quale ragione?

Quale amore?

L'amore non ha logica,
l'amore è l'anima stessa dell'universo!

È un vento cosmico impetuoso,
che crea e poi distrugge,
unisce e poi dissolve.
accantona con metodica lentezza
per poi sperperare tutto in un attimo di magia

Giovane sangue scorre in vene di disperata rassegnazione,
di giorni uguali a giorni
di mesi uguali a mesi
di anni uguali uguali ad anni


uguali. uguali.. uguali!

Apro le braccia a questo irriverente sole di primavera,
lo lascio penetrare in me da ogni fessura,
da ogni remota porosità del mio corpo frustrato,
a sferzare con violenza il buio ottuso di un'anima ferita,
in questo antro putrescente,
in questo negoziare continuo di dolori già vissuti
di peccati già commessi.

Giovane sangue scorre con frenetica arroganza in vene di rinnovata volontà
mentre senza vergogna esplode in me l' amore.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0