PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiamma

Rossa
irragionevole
sbatte contro tutto
pretende spazio
disprezza
vuole andare oltre
esiste per esistere.

Arancione
frustrata dall'impotenza
inacidita
rancorosa come un cane abbandonato
ulcerosa
sputa bile sui muri
alla ricerca d'una velleitaria rivalsa.

Gialla
rassegnata
senza futuro
s'appoggia alle pareti
umiliata
stanca nelle ossa
esiste solo nei propri ricordi.

Blu
implosa
ripiegata in se stessa
arresa
sola in un angolo
in attesa del nulla
rinuncia di se stessa.

Nera
atrofizzata
predestinata alla sconfitta
già in prigione alla nascita
si spacca in sabbia
dimenticata
esistita unicamente per essere presa in giro.

 

l'autore Pepè ha riportato queste note sull'opera

Questa è una poesia che avevo già pubblicato in passato


3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 05/08/2012 13:16
    Un testo introspettivo, tanto profondo quanto significativo. Belle descrizioni, accompagnate da metafore davvero incantevoli e poeticamente colorate, completano il valore della pubblicazione. Sinceri complimenti e felice week-end.
  • Pepè il 27/07/2012 22:39
    Ellebì: Si tratta della fiamma della vità che ci spinge a sognore e a realizzare i sogni. è scontata quando si è giovani poi... si può scoprire che si vive all'interno di un sistema che ha già programmato di spegnere certe fiamme.
  • Ellebi il 27/07/2012 21:31
    Di che fiamma si tratta? Può essere molte cose, "perfino" una donna, e i versi si adatterebbero. Bella poesia comunque. Complimenti
  • Anonimo il 06/06/2012 11:18
    Cos'altro si può dire sulla fiamma?... ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0