accedi   |   crea nuovo account

Al Tramontar

Discende l'astro, dorato fuoco,
dove vista perde il senso di grandezza
cadono con lui gli affanni in basso loco
cedendo posto alla speranza e alla giustizia

Rossa cute, mostrami le grazie!
rendi vivi desideri morti, anima taciuta,
cospargimi di sangue e ammira le disgrazie,
armistizio di sogni e di sconfitte sarà la tua venuta.

Sipario è un cielo prolassato
grigio tepore di nubi t'accompagna,
prima del bagno di fuoco tira su'l fiato
immergiti, e d'umori sanguigni il cielo bagna.

Dopo di te adesso le tenebre.
Pensieri sì mesti tra pallide ore,
si aggirano in canti, latrati e parole...
restano promesse silenti, dell'alba di un giorno migliore.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 08/06/2012 18:37
    semplicemente meravigliosa... complimenti Vincenzo... di cuore
  • Anonimo il 07/06/2012 09:43
    Molto apprezzata questa tua non facile poesia! ***** Franco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0