accedi   |   crea nuovo account

Nei miei silenzi

Mi ero abituato
a parlarti nei mie silenzi
con le note di quel piano
che urlava nella solitudine...
le note che mi parlavano di te
del tuo sorriso
del tuo dolore nascosto
camuffato come un camaleonte
che sfugge e si nasconde
sussurrando nei bui tumultuosi
tutto il male nascosto...
mi coccoli come una chioccia
ti prendi cura e mi aiuti
e come un bambino
mi lascio trasportare dalla tua voce
e la stanza non è più vuota...
adesso ci sei tu
che illumini gli angoli
e mi proteggi.

 

4
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 23/06/2012 19:00
    Molto sentiti i tuoi versi, ricordi, dolore e solitudine ma oltre a tanta tristezza c'è un cuore che palpita e scalcia per tornare nella vita piena e reale!
  • Grazia Denaro il 20/06/2012 11:41
    Nei silenzi ci sono sempre i ricordi, i pensieri che quando si sciolgono e viaggiano nella mante valgonio più di mille parole, apprezzata!
  • salvo ragonesi il 17/06/2012 08:32
    anche una presenza virtuale a volte può toglierci dalla solitudine. be che dire sempre belle le tue poesie un saluto salvo
  • loretta margherita citarei il 10/06/2012 16:02
    deliziata da cotanta armonia, sei forte peppì!
  • laura marchetti il 08/06/2012 20:21
    sono quelle stanze che risuonano di silenzi.. ma chi li sa ascoltare non è più solo...è stupenda... come chi l'ha scritta
  • Rocco Michele LETTINI il 08/06/2012 08:26
    Il mio plauso e la mia ovazione per questo dono romantico...
    CIAO GIUSEPPE
  • karen tognini il 08/06/2012 07:29
    Nei tuoi silenzi c'è un'amore grande che illumina le tue stanze vuote...

    Versi bellissimi Giuseppe... bravo!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0