PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nata

Soffi sul tuo ultimo addio
dio lo hai perso
sospiri
rigide le cosce
scende una lacrima
madre orfana
nata in questo giorno
non geme, scivola
latte per nuove vite

 

5
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/05/2013 14:30
    è una poesia un po' oscura, non è chiaro perché vi è stata rinuncia. mistero e speranza insieme. morte e vita. da spiegare.
  • Andrea Pezzotta il 08/06/2012 13:05
    Un dolore lancinante costretto al mutismo.. questa poesia urla pur non potendo urlare
  • elide il 08/06/2012 12:55
    Incisivo dolore che trafigge anche gli occhi del lettore.
    Una rinuncia alla maternità (madre orfana) che non può permettersi lacrime, solo il dono del nutrimento per altre vite felici.
    Ho i brividi: essenziale, come il dolore scelto, ed eccelsa.
    Un abbraccio.
    Elide

3 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 08/06/2012 15:12
    Delle lacrime... d'amaro... in un verseggiato toccante e di profondo patema...
    CIAO
  • Vilma il 08/06/2012 13:37
    toccante, incisiva... un dolore che trafigge
  • Antonella Murabito il 08/06/2012 13:08
    grazie..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0