username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Alla deriva controvento

Magari tra tre giorni
non sarà ancora troppo tardi:
magari è vero
che la salvezza esiste ancora,
nonostante tutto.

Non è uno scherzo
andare alla deriva controvento,
la parte migliore del carico
si perde tra le chiacchiere.
E il mare rincara la dose.

Rinuncerei a qualcosa d'importante
se ne valesse davvero la pena,
ma i dubbi sono forti e pesanti,
e finisce che mi tengo strette
le poche certezze.
Il pugno destro è più capiente
di quello sinistro.

Il destino, quello,
non lo prendo nemmeno in considerazione.
Sarebbe come giocarsi la vita
a carte, senza conoscere le regole del gioco.
E poi si presenta sempre incappucciato,
come un frate
che ha paura d'essere riconosciuto.

Auf Wiedersehen non mi piace.
È in tedesco.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 12/06/2012 11:57
    Bei versi, il destino, quasi imprevedibile.

2 commenti:

  • Vilma il 09/06/2012 13:37
    bella riflessione, versi incisivi e ben scritti
  • Teresa Tripodi il 09/06/2012 12:07
    hai ragione... il destino non va tenuto in considerazione... io non credo nel destono o nel fato... son versi forti e molto belli descrivono ciò che è uno stato d'animo... ma le certezze a volte son certezze per noi stessi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0