accedi   |   crea nuovo account

Stanca di morire

Sono stanca di morire
di respirare polvere
tra le macerie di una vita
che si sgretola sotto i miei occhi

Perdo il respiro
colando a picco
nel vortice di follia
respirando un buio senza ritorno

scelgo
la solitudine di un fiore
in un giardino incolto e desolato

scelgo il sole dentro

da sola
e
con Te

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/06/2012 22:40
    questa poesia è una rinascita, un balzo, un colpo di reni... vuole essere una rivalsa totale contro tutte le cause di questa caduta infinita. è una palingenesi dell'animo ben scritta. chapeau
  • Anonimo il 10/06/2012 22:11
    credo che la bellezza indiscutibile di questa poesia sia la forza sottorranea ma ben radicata che c'è in essa nel suo dolore e nella sua tristezza!!! 1000 volte bravaaaaaaaaaa!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 10/06/2012 21:45
    Non è da Te... firmare la tristezza... e stanca di morire... poi...
    LA MIA LODE... AL VERSEGGIO
    LA MIA DISAPPROVAZIONE... AL LAMENTO
    CIAO ELY...
  • Raffaele Arena il 10/06/2012 21:41
    Davvero uno stato spero momentaneo molto difficile, per una persona solare e sorridente come te. La ricerca del proprio io bambino può essere una strada per tornare fiore in mezzo ad altri fiori. Bellissima e tristissima.
  • Anonimo il 10/06/2012 21:21
    Ogni individuo prima o poi deve passare da questa strada:
    è stretta, fangosa, non priva di pericoli e di dubbi (a volte sono pure la stessa cosa).
    Il mettere in discussione la propria vita ed il proprio mondo lo vedo come un atto di... continua

12 commenti:

  • mauri huis il 02/07/2012 22:10
    Molto piaciuta. Vena molto buona. Complimenti sinceri!
  • Grazia Denaro il 12/06/2012 20:09
    Ci vuole coraggio nelle scelte perché ogni scelta magari comporta una rinuncia e questo fa male all'anima, apprezzata!
  • Raffaele Arena il 12/06/2012 12:49
    MI viene di aggiungere che la vita e la morte sono intrinseche. Per esempio tal volta si dice che dopo aver fatto l'amore è un po' morire. O in certi momenti della giornata siamo stanchi morti. Ciò che ci manda sollievo da questa condizione impermanente e continua, è il valore di alcune opere culturali, ma non sempre degli artisti che le realizzano, e il sentimento di affetto che ci lega a poche persone care.
  • - Giama - il 12/06/2012 12:38
    ... la solitudine di un fiore...
    scelgo il sole dentro...

    splendidi questi versi: sorgono esattamente come il fiore "bagnato" da uno sprazzo di sole...
    ottima la costruzione della poesia e intensa l'energia emotiva che ne scaturisce...
    Bravissima!

    Cia
  • Gianni Spadavecchia il 11/06/2012 21:22
    Dolce la tua chiusa.. Ma se sei stanca di morire, cerca di vivere di più ogni brivido.
  • Nicola Lo Conte il 11/06/2012 19:47
    Momenti di esaltazione si alternano, nella vita, con altrettanto inevitabili momenti di solitudine e dolore...
    scegliere la solitudine, come scegliere il sole dentro è il passo in avanti.
  • Anonimo il 11/06/2012 08:09
    Nella nostra vita moriamo mille volte quando il cuore si stringe per dolore, il dolore che a nessuno è negato, anche per quello degli altri si muore e si vorrebbero chiudere gli occhi e non poter vedere più ma... quel sole dentro e l'amore, per chi l'ha, ci riprende nel vortice dell'esistenza. Un momento No Ely, ma come un battito d'ali è già passato. Bellissima!
  • Anonimo il 11/06/2012 00:14
    Sei stanca di morire e allora vai a vivere sul sole che hai dentro, assieme a lui però! ***** Piaciuta molto. Franco.
  • Anonimo il 10/06/2012 21:23
    continua: coraggio, intelligenza e rinnovata fiducia (in se stessi).

    Colgo paura ed un pizzico di..(non lo scrivo).
    Ammiro i sentimenti che spero aver colto.
  • loretta margherita citarei il 10/06/2012 20:47
    eilà betta, cos'è tutta sta tristezza? non è da te, ottima poesia
  • karen tognini il 10/06/2012 20:01
    bellissima.. scritta con le lacrime del tuo cuore... scelgo
    la solitudine di un fiore
    in un giardino incolto e desolato

    scelgo il sole dentro

    da sola
    e
    con Te


  • Teresa Tripodi il 10/06/2012 19:58
    ci vuol tanta forza a scegliere... perchè ogni scelta comporta la consapevolezza di una rinuncia... se tu scegli... scegli di essere felice... cosí quel fiore e quel giardino profumeranno di colori nuovi<3<3<3

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0