accedi   |   crea nuovo account

Il lento incombere della libertà

Mi sento compresso da un potere libero
come sotto un quintale di colombe nere.
Il nero avanza e l'oscurità mi avvolge,
il rosso del tramonto mi saluta
sembra dirmi addio,
ma comunque vada io sono sempre io.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 12/06/2012 07:28
    Un assemblaggio di colori... per immutare nel quotidiano vivere... in un verseggio di fantastico corredo...
    BRAVO VITO... BUONA GIORNATA

4 commenti:

  • Vito Nicosia il 15/06/2012 01:24
    grazie mille per i commenti!!!!!
  • Fiscanto. il 12/06/2012 18:35
    molto bella, davvero ben scritta.
  • Anonimo il 12/06/2012 14:23
    Oppressioni a non finire, dal potere e dall'atmosfera che circonda, ma tu... solidarizzi solo col rosso-fuoco del tramonto, ti accendi di autostima e allora non puoi pensare che questo: "Comunque vada, io sono sempre io". Bravissimo, in tutti i sensi!
  • loretta margherita citarei il 12/06/2012 07:11
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0