PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

destino

Non riesco a vedere oltre
quegli alberi,
non so cosa c'è.
Posso immaginarlo
magari ci sono colline,
prati fioriti, angeli.
O forse pianure desolate,
deserti aridi, cimiteri.
Non riesco a vedere più in là,
non riesco più ad immaginare
chissà cosa c'è.
Il destino è così strano
certe volte ti sorride, altre
ti gira le spalle.
Non si sa se fidarsi o
fare di testa propria.
Ma poi il destino si può cambiare?
Come può una persona avere
già scritto il suo futuro,
non è giusto.
Uno deve poter fare della
propria vita ciò che vuole,
nessuno può impedirglielo.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 04/12/2011 19:12
    Per me Lei il destino lo sta già cambiando.. E, come noterà, lo sta immaginando con tutte quelle ipotesi. Molto riflessiva e con un pizzico di tristezza ed insicurezza. Molto piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0