accedi   |   crea nuovo account

Interiormente

Il tuo ilare viso è
scortato dalla chioma
che discende fiori
persi nelle più
sconfinate praterie
d'altri mondi sognati;

voce di terra che non
compete stonati rumori,
sei la causa delle stecche
accese al contrario,
sonni spaesati inchinatevi
applaudendo
come devoti
la magica aurora;

Oh crepuscolo
che tu voglia tardare!

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0