username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

ACUSTICA

Corde,
Corde metalliche
Sotto le tue dita
Scorrono come
Onde impalpabili

Come fossero il prolungamento
Necessario
Fra il tuo cuore
E l’entrata prinicpale
Della tua anima,
Del mio stomaco…

Tieni in braccio la Musica
E sorridi…

Seduta
Di fronte a te
Ti guardo,
Ti sento
Suonare,
Arpeggiare,
Accordi e assoli
E penso che la mia
Tastiera
Sia triste
E voglia partecipare
Al suo canto

Così mi siedo
Cauta
E ti accompagno,
Come posso
Nel tuo viaggio
Lamentoso e suadente…
Cerco di starti dietro
Ma sei già entrata
Dalla porta segreta
E i tuoi occhi chiusi
Sono aperti all’imprevisto,
Multicolore,
Tristemente meraviglioso mondo
Di Euterpe
Strega e principessa
Di momenti e vite intere…

Amica…le tue dita
Vibrazioni e ondulazioni,
Carnali tormenti,
Lancinanti lamenti,
Venti d’acciaio,
Soffi di magnolie,
Morbidi cuscini…

Il tuo regalo ….

Le tue note per me
Corone di fiori tra i miei
Intricati sentieri
Bagnano ciglia e
Accarezzano i nostri
Sospiri …..

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • laura cuppone il 30/11/2007 20:55
    grazie a tutti per i vostri commenti..
    ciao L
  • Riccardo Brumana il 13/09/2007 00:30
    bellissima!
  • Anonimo il 02/07/2007 01:44
    Spendida opera musicale, ascolto la profonda melodia, appagamento naturale della mia essenza ondulante. Sento la meraviglia della musica penetrare la mia anima, calmandola. Grazie splendida creatura, quest'onda è giunta anche a me. Un abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0