username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Struscia gran dama

Sinuosa come una gran dama
ti strusci elegante e lucida
con movimenti ondulatori
di lisce squame vestita.

Attraversi come una regina
ogni luogo a te gradito
poco ti importa dell'altrui stima
il tuo scivolare resta inalterato
come una goccia d'acqua sul prato,

Biscia velenosa
Serpe malvagia
Vipera incattivita
destinata ad essere schiacciata
già dal tuo nascere
ingabbiata come orrida presenza.

Non aspetto altro che il tuo arrivo
certa che quando esso sarà
il mio calcagno ti schiaccerà
prima che il tuo liquido velenoso
non uccida ogni mio pensiero.

 

7
9 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/06/2012 20:47
    Io ci vedo anche curiosità ed un certo rispetto, per un animale o persona che hai bollato come: "Non facente parte del mio vivere!"
    Di sicuro l'hai studiata perchè aveva qualcosa in se di magico, nonostante tutto il resto fosse indigesto.
    Con ammirazione
  • cristiano comelli il 13/06/2012 22:12
    Una buona testimonianza di come a volte l'essere umano si riveli, per metamorfosi, esattamente l'opposto di ciò che ci era parso essere; la sinuosa dama lascia lo spazio a una vipera incattivita; la cosa importante è non farsi travolgere da tale, constatata metamorfosi ovvero respingere con la daga della propria anima lucida ogni tentativo di tale metamorfosi di ingenerare in noi delusione, scoramento e rassegnazione a certa cattiveria umana.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/06/2012 14:46
    Il cuore piange... il vivere offre rabbia...
    Tutto il triste... decantato in un patetico verseggio... pur mirabile nella forma
    CIAO STELLA
  • Auro Lezzi il 13/06/2012 12:57
    Ma è proprio simpatica sta tizia.. Certo non come la tua poesia.

9 commenti:

  • stella luce il 17/06/2012 08:50
    grazie ancora per avermi letta... Mauri ora provo a diventare serpentello e vidiamo che mi esce... ciaoooo
  • mauri huis il 16/06/2012 15:17
    Sarebbe interessante conoscere anche il punto di vista della biscia, che ne dici? Forza, affila la penna e mettiti nei suoi panni, immagina un po' che specie di ragno enorme le devi essere sembrata! Complimenti e a presto Stella!
  • loretta margherita citarei il 13/06/2012 21:17
    io ho vinto la paura di loro, piaciutissima
  • stella luce il 13/06/2012 19:46
    un piccolo chiarimento, forse è stato un errore anche mio nel collocare i versi... avrei dovuto mettere una dedica... ieri camminando ho incrociato una biscetta assai poco carina, mi ha molto spaventata e sono usciti questi versi... che certo possono essere anche visti come una mia rabbia verso le brutte cose che alle volte ci accadono come appunto il mio incontro con il piccolo serpentello... ciaoo e grazie a tutti
  • Nicola Lo Conte il 13/06/2012 19:44
    Ci sono donne così... importante è riconoscerle!
  • Gianni Spadavecchia il 13/06/2012 16:29
    Non male questa tua poesia Stella. Sei sempre brava
  • Fabio Mancini il 13/06/2012 15:10
    Non ti avevo mai letto così sanguigna! Mi hai impressionato. Ciao, Fabio.
  • karen tognini il 13/06/2012 14:00
  • Ellebi il 13/06/2012 13:30
    Bella composizione con reminiscenze mariane. Complica enti e saluti. Ellebi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0