username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'albero che creò gli uomini

Un semplice albero in un parco
da secoli
sembra osservare la gente
maestoso al suo solito posto:
qualcuno che mente
ragazzi giovani innamorati
amici legati da sempre
uomini indaffarati.
Chissà quanti ne avrà visti e ascoltati passare
chissà cosa avrà pensato
delle nostre banalissime storie
alle quali s’è voluto interessare...
Ogni tanto la tristezza mi vien preda
quando sono da solo
e al pensiero del mio nostro albero
già mi rincuoro.
Lui che sa tutto di noi
che ci conosce perfettamente
che ci scruta quando gli passiamo davanti
e noi peccatori facciamo finta di niente.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0