username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fiori, abbracci, e una buona saldatura

La fine del mese s'avvicina,
è sempre più pericoloso per gli orsi
e i padroni di capre
restarsene al chiuso.
L'ombra tradisce
senza lasciare traccia sugli occhi,
figurarsi sulle dita.

Ci fu un tempo
in cui una poesia
contava più di cento chili di fave,
oggi non si parla d'altro
che di scorciatoie,
mentre l'oro è arrivato alle stelle.
Senza immaginazione
si rimane alla deriva,
con le mani sgonfie.
La vita immobile è un grande bluff,
gira in tondo,
sa confondersi persino con l'infinito.

Meglio le stalle allora,
come sostiene da vent'anni
il naso del mio vicino,
anche se non è tutto grasso
quello che cola sul suo collo taurino.
Che razza di bestia il suo cane,
sempre incazzato nero.
A volte gli grido addosso anch'io,
ma lui è più forte,
mi mette spesso all'angolo
con un solo ringhio.

C'è sempre qualcosa che non va
per il verso giusto, in fondo
tutte le storie s'assomigliano.
La mia è un po' meno tragica,
lo ammetto a braccia conserte,
ma finirà allo stesso modo.
Fiori, abbracci, e una buona saldatura.

Come volete che reagisca,
se anche il migliore degli uomini
è stato liquidato su una croce?
Non voglio corone d'alloro,
mi sono indifferenti i garofani le rose.
Spero solo che prevalga il rispetto,
e che porti almeno un po' di pace
quell'altra via.

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • tylith il 15/06/2012 16:12
    Poeta capace di parlare con l'universo, usando un linguaggio che arriva diretto sempre al suo lettore e usando i paesaggi e le abitudini dei protagonisti per raggiungere il culmine dei suoi messaggi. Bravo come sempre e schivo come le tue poesie.
  • rossella loconte il 15/06/2012 12:35
    VERSI FORTI CHE DENUNCIANO LA REALTA' IN TUTTE LE SUE SFUMATURE. CHE NEANCHE CON L'IMMAGINAZIONE A VOLTE POSSIAMO MIGLIORARE
  • Anonimo il 15/06/2012 12:21
    direi cruda... forte ma lla fine vera... un caro saluto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0