PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A 'mbiria

A 'mbria è brutta forti
chiú du scuru
ti ddicca chianu chiano
e ti pigghia a sprovu
si non si dritta e fina di pinseru
ti vota d'intra fora a l'usu soi.

Non sacciu chi esti a 'mbiria
non daiu bisognu
a fimmina 'mbiriusa è mala assai
è na lingua chi non si faci i cazzi soi.

È comu un paru i pantaluni senza sacchetti
nu broscu i lignu drittu e sanza furma
chi nu masculu sa voli tuccari
non capisci aundi avi a mentiri i mani.

Sperditi u saziu i mia
nesciti i ddocu
va troviti natra parti aundi vardari
e si non rivasti o quagghiu
non diri chi puzza
si tu 'nzonnavi a notti
briscivi pisciatu.

Senti u me cunsugghiu
lassa stari
va troviti nautru Santu
pi jastimari.

TRADUZIONE

L'invidia è brutta tanto
più del buio
ti lecca piano
e ti prende contropiede
se non sei furba e scaltra di pensiero
ti rivolta dentro fuori
ad uso suo.

Non so cosa sia l'invidia
non ne ho bisogno
la donna invidiosa è molto cattiva
è una lingua che non si fa i cazzi suoi.

È come un paio di pantaloni senza tasche
un pezzo di legno dritto e senza forma
che se un uomo la vuole toccare
non capisce dove mettere le mani.

Dimentica di aver sazio da me
vattene da quì
vai a trovarti un altro posto dove guardare
e se non sei arrivato al dunque
non dire che puzza
se lo avresti sognato di notte
ti saresti svegliato sporco di pipì.

Ascolta il mio consiglio
lascia stare
vai a trovarti un altro Santo
per bestemmiare.

 

l'autore Teresa Tripodi ha riportato queste note sull'opera

il titolo dell'opera è "L'invidia"


7
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/06/2012 16:11
    L'invidia... un assassino "a piede libero" del nostro percorso...
    Mirabile verseggiato...
    BRAVA TERESA... CIAO

7 commenti:

  • LacrimaSottile il 19/06/2012 16:29
    un dialetto che conosco molto bene sei calabrese mi sa tanto Comunque è espressa la verità più assoluta nelle tue parole... mi piace come sei arrivata al sodo, e con il nostro dialetto hai inteso ancora di più il tutto.
    un bacione, L. S.
  • Anonimo il 19/06/2012 11:38
    hai ragione Terry... invidiare poi cosa???... ognuno di noi ha il bello ed il brutto... lingue biforcute... bene starne alla larga... a volte penetra dentro e ti mangia le carni... ma costoro non sanno... che l'invidia si paga molto cara!!!!!
    complimenti amica cara
  • denny red. il 16/06/2012 01:13
    .. brano del Vangelo di Matteo La parabola dei talenti:
    Ciaooo...!!! Terry!!!
    È così.. Son così..
    Bacione!!!!
  • senzamaninbicicletta il 15/06/2012 23:46
    una poetica dialettale che ha il sapore della sapienza proverbiale, molto bella soprattutto nelle veruità che esprime. brava teresa
  • Anonimo il 15/06/2012 17:26
    L'invidia è proprio una brutta cosa, anche se la tua poesia è bella!
    Comunque Teresa, sono sempre del parere ch'è meglio essere invidiati che ignorati o compatiti!
    Piaciuta Molto!
  • karen tognini il 15/06/2012 17:06
    E'un brutto sentimento l'invidia. chi ne soffre fa male a se stesso e rompe le balle al prossimo...
    bella tutta Teresa anche in dialetto...
    brava bacioni
    k
  • alessandra moschella il 15/06/2012 15:58
    brutta davvero l'invidia e poi tu la rendi perfettamente nel nostro bellissimo e variopinto dialetto!
    complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0