accedi   |   crea nuovo account

Fotografando Roma

Il turista
immortala
la maestosità del passato
immersa nel presente
tra il disordine
del traffico
e della gente..
L'artista invece
dalla sua finestra
non sente più niente..
tutto diventa sordo e muto
tutto si ferma..
in un istante il suo scatto
corre veloce indietro nel tempo
e ridona a noi
l'immagine antica..
ci regala il suo viaggio immobile
nella città eterna..

 

1
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/03/2014 13:40
    Un inusuale scatto in una città caotica da sempre, una città senza sosta e senza silenzio. Eppure l'artista può vivere in mezzo alla confusione e non vederla e neppure sentirla. Bella metafora di una figura unica che nessuno vede!
  • Antonio Garganese il 06/08/2012 15:50
    La stessa immagine affidata a due diverse sensibilità: l'artista è quello che riesce a mostrare oltre quel che si vede in superficie.
  • Anonimo il 21/06/2012 16:25
    Sono stata di recente a Roma adoro quella "immagine antica" complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 15/06/2012 21:56
    Una nitida fotografia da uno scatto... d'occhio vigile...
    BRAVA NADIA... CIAO

1 commenti:

  • Fabio Solieri il 17/01/2013 20:12
    Fotografie immagini. Poesie parole. Immortale Città Eterna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0