username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il ricordo

Un palpito,
un labile fremito,
un flebile vento,
un’ombra d’antico,
un accento già noto,
un invito al passato.
senso di tempo dissolto
svanito con tristezza
ferito da dolce carezza.
Una fluttuante ansia
che issa e inabissa l’anima
a vertici d’essenze perdute
che molce fidato
e sperde sapiente
il ricordo.
Tuffo veloce
di chi serba in petto
una cara croce.
(1964)

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Daniela Treccani il 10/04/2011 03:19
    Bellissima poesia, mi ricorda la croce di Gesù che non accettò con rassegnazione ma con amore, infatti l'abbraccia.
    I ricordi sono sempre belli anche se velati di tristezza o rabbia, nei ricordi anche chi non è più con noi vive
    Stupenda poesia
  • manuela giorda il 21/05/2008 12:53
    I ricordi restano impressi nel nostro cuore; dolci, delicati, tristi.
    Il ricordo pùò essere affievolito o ampliato ma sempre resta in noi. Bravissimo! Poesia sublime con un velo di tristezza. Un caro saluto Manuela.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0