accedi   |   crea nuovo account

Lo mio passero solitario

Uno augell
piccolo et insignificante,
solingo
fra le fronne
de li alberi
svolazza,
fiero de la su' natura
solitaria et introversa,
patir non puote;
ma io
de altro costume
essendo,
ad esso somigliante
ne la solitudine
errante,
le pene
ne sento,
como a lo Inferno
essere già.

 

6
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 19/06/2012 16:53
    Un ricordo leopardiano condito in salsa infernale.. risultato apprezzabile e profondo...
  • Rocco Michele LETTINI il 19/06/2012 15:27
    Di Leopardiana orma... plaudo la Tua similitudine...
    TantO somiglia il Tuo costume al mio... concordo... semo in due...
    BUONA GIORNATA DON... CIAO
  • Andrea Pezzotta il 19/06/2012 14:43
    Come sempre una poesia meravigliosa che trasporta grandi emozioni

2 commenti:

  • Anonimo il 19/06/2012 16:04
    meraviglia... don molto bella...
  • - Giama - il 19/06/2012 15:07
    molto bella Don,
    mi piace particolarmente il senso di quell'"errare nella solitudine" che trovo molto poetico...

    Bravo bravo!

    ciao
    Gia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0