accedi   |   crea nuovo account

Il bosco dei peccati

Leggeva ed era cieca,
parlava ma non raccontava.

Là, laggiù, nel fondo di un sentiero,
avvolta e protetta da una fitta nebbia,
la casa dalle finestre stracciate,
si univa per l'ennesimo giorno
col lo scuro volto bosco dei peccati.

Vecchi ormai anziani lupi,
narrano che dentro dietro a quelle
mure e malandate fessure, si muove
una splendida donna dalle orecchie
molto lunghe.

Una poesia, una fiaba, un mistero.
Fine prima parte.
" La casa dalle finestre stracciate"

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/06/2012 17:10
    La trovo veramente sensazionale, ma altro non so aggiungere.
  • cristiano comelli il 22/06/2012 15:40
    Ci trovo una notevole suggestione in questa casa dalle finestre stracciate che si unisce con lo scuro bosco del peccato. Ho sempre avuto un fascino dal peccato, non perchè mi piaccia compierlo, ma perchè si tende a sottovalutare molte volte l'utilità che esso ha per migliorarci. Il peccato non è tempo morto della vita, quindi, se anch'esso ha un valore, come ce l'ha, dobbiamo tutti essere case dalle finestre stracciate dai nostri falsi convincimenti per apprestarci a vivere un'esperienza di peccato che ci faccia essere più uomini. Non è, il mio, un elogio del peccato, è un riconoscerne l'utilità e la dignità per il miglioramento della nostra esistenza.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/06/2012 07:24
    Un'attenta lettura... fa del Tuo verseggio un tenero messaggero di amore per chi un cuore non ha...
    SPERO DI AVER LETTO SAPIENTEMENTE IL TUO PENSIERO... LA POESIA LASCIA A LIBERE INTERPRETAZIONI...
    CIAO DENNY

12 commenti:

  • angela ambrosini il 18/07/2012 08:12
    strepitosa molto molto bella
  • Anonimo il 16/07/2012 14:12
    un bosco dei peccati... senza peccato non c'è pentimento... Denny mettili insieme sono bellissimi...
    psli ho letti, ma sto commentando a ritroso... scusami un bacio
  • sara zucchetti il 23/06/2012 13:39
    Che favola! lo sai quanto mi piacciono le cose misteriose nel bosco e la fantasia, scritte poeticamente sono ancora più belle!
  • stella luce il 23/06/2012 12:18
    FAVOLOSA... adoro questo genere di poesie racconto fantasy... adoro i lupi nei quali tanto mi ci ritrovo, il mistero del bosco e della fantasia...
  • Anna Rossi il 22/06/2012 23:58
    sai incantare, denny...
  • loretta margherita citarei il 22/06/2012 17:23
    profonda, molto bella ciao denny
  • Gianni Spadavecchia il 22/06/2012 14:32
    Intrigante.. Mi piace Bravo Denny!
  • alessandra moschella il 22/06/2012 12:06
    chissa' quanti orecchini su quei lobi!!!!!!
  • Grazia Denaro il 22/06/2012 10:00
    Aspettiamo con ansia la seconda parte di questa poesia intitolata "La casa dalle finestre stracciate". per ora sono rimasta curiosa a rileggerci, ciao Denny!
  • karen tognini il 22/06/2012 09:46
    Wouu Denny... dovresti provare a metterlo in racconto...
    coasi' ti puoi sbizzarrire come vuoi...
    interessante...

    bravo!!!
  • Anonimo il 22/06/2012 08:24
    da piccola passavo l'estate in campagna nella vecchia casa dei nonni e nel bosco adiacete la casa c'era un rudere che chiamavamo " la casa delle streghe " . mi hai fatto fare un viaggio nel tempo. un bacio.
  • vincent corbo il 22/06/2012 07:33
    Che strana... un mix di un film di Dario Argento e di una fiaba che fa paura.. a quanto pare ci sarà un seguito..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0