accedi   |   crea nuovo account

Padre dolcissimo

Ho sentito il tuo cuore fermarsi
e ripartire più volte
ogni volta più lento
ogni volta più spento
e il tuo respiro mancare
e ricominciare
ogni volta più lieve
ogni volta più breve.
Te ne sei andato e tornato
ripartito e ritornato
finché non sei tornato più
ma quel corpo minuto
avvolto in un bianco sudario
già non eri più tu.

Il tuo destino si era dunque compiuto
e il tuo calvario campito di strazio
mi stringeva la mente
m'opprimeva il respiro.
Ma quali colpe dovevi scontare
in questo mondo di squali
pieni di onori e fortune
che non hanno eguali?
La tua perdita fu troppo grande
per potersene consolare
il modo troppo ignobile
per poterlo accettare
e tu troppo buono
per poterti dimenticare.

Padre dolcissimo venuto dalla terra
figlio e fratello scampato alla guerra
padre, marito esemplare
e amico sincero su cui contare
non vuote parole o paludamenti
siano per te questi versi sgomenti
ma semplici carezze
preziose ruvide e rare
come quelle che tu ci regalavi
e di cui quasi, a volte, ti vergognavi.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/10/2013 09:42
    molto apprezzata.. complimenti.
  • PIERO il 26/06/2012 22:29
    Bellissima, Mauri.
    Tuo padre avrà sicuramente avuto una gran consolazione nell'essere da te così dolcemente accompagnato verso l'ultima di una serie di fatiche.
    Mi hai fatto venire in mente che anch'io (nell'unico modo che conosco, il racconto) dovrò, prima o poi, cimentarmi con la morte del mio. Ma, se è stato abbastanza facile - nonostante tutto - raccontare la morte di mia madre, con la sua ci vuole molto più coraggio.
    Mi hai anche fatto pensare ai versi di una bellissima canzone di Jacques Brel:
    LES VIEUX NE MEURENT PAS
    ILS S'ENDORMENT UN JOUR
    ET DORMENT TROP LONGTEMPS
    (I vecchi non muoiono/capita che un giorno si addormentino/e dormano un po' troppo)
  • Rocco Michele LETTINI il 22/06/2012 14:40
    Soltanto il mio complimentarmi... per una poesia struggente e colma d'affetto per l'addio "al terreno vivere" del proprio "dolcissimo" P_A_D_R_E...
    CIAO MAURIZIO

13 commenti:

  • Tinelli Tiziano il 25/09/2012 14:11
    t'invidio, per quanto hai avuto e per come riesci ad esternarlo.
    Il dolore c'è e ci sarà sempre ma, l'amore, quello vero, dato e ricevuto, è un dono che porterai sempre con te e che ti darà conforto e gioia nei ricordi.
  • salvo ragonesi il 17/07/2012 09:47
    non è bello veder sfiorire la vita di un padre cosa che tocca tutti. avanti... il prossimo sarò io. bellissima commovente. ciao salvo
  • Ellebi il 24/06/2012 11:39
    Poesia davvero molto bella. Saluti
  • Anna Rossi il 23/06/2012 16:29
    anche figlio dolcissimo. parole amorevoli ma non sdolcinate. semplici, vere..
  • stella luce il 23/06/2012 12:25
    sono versi dolcissimi i tuoi, non credo si possa mai dimenticare la perdita di un grande affetto come può essere un proprio genitore... i miei li ho ancora entrambi ma mi manca la mia seconda mamma, la nonna,,, aveva 93 anni e di lei mi manca tutto... sei bravissimo Mauri
  • Vilma il 22/06/2012 18:13
    La poesia è semplicemente stupenda, ma proprio tanto... dolcissima e commovente, arriva al cuore...
    ma credo di avertelo già detto
    Ciao Maurizio
  • Teresa Tripodi il 22/06/2012 17:35
    dolcissima e triste dedica Maurizio... il solo fatto di chiamarlo "padre", non fa altro che sottolineare la stima ed il profondo rispetto... quasi da non voler intaccare l'esempio che il tuo papà ti ha dato per diventare a tua volta un bravo papà... toccante in ogni singolo verso... Bravo
  • loretta margherita citarei il 22/06/2012 17:28
    tocca il cuore, molto bella
  • karen tognini il 22/06/2012 13:57
    Il commento anonimo è il mio...

    Ciao Karen
  • Anonimo il 22/06/2012 13:56
    Splendida.. lui per sempre nel tuo cuore...
    Padre dolcissimo venuto dalla terra
    figlio e fratello scampato alla guerra
    padre, marito esemplare
    e amico sincero su cui contare...

    sei stato fortunato...
  • Nicola Lo Conte il 22/06/2012 13:06
    BELLA E COMMOVENTE...
  • vincent corbo il 22/06/2012 12:41
    Concordo con Chira... ogni commento è superfluo.
  • Anonimo il 22/06/2012 12:24
    Commossa... un padre dolcissimo come il mio, che ho visto morire tra sofferenze indicibili che ho sopportato come un'ingiustizia infinita! ed ancora ogni lacrima è per la sua mancanza. Grazie mauri... bellissima.