accedi   |   crea nuovo account

Il canto del respiro

Arriva a volte silenzioso,
all'improvviso
ti scompiglia l'anima
al correr di foglie
che sembran volerti avvolgere,
alzando veli di sabbia birichina
a coprir la luce.

Sbuffano sul cuore,
nuvole di polvere di neve
a raggelare mementi di gioia,
arabeschi fragili scintillano
nella dimora dell'amore.

Spira sul volto,
abbassandoti gli occhi,
credendo di domarti,
mentre rilasci
resina profumata a coprir rughe
del tempo e del dolore.

Si agita, imperversa e dilaga
portando tempesta,
per lacerarti come albero secco e
portarti via come cespuglio del deserto.

S'infuria urlando quando
tendi la mano stringendola forte,
per scoprire rilasciandola
gocce di rugiada.

Ora ti puoi fermare
ad ascoltare il vento.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/06/2012 19:25
    Lodevole verseggio... strofe corredate nell'animooo!!!
    BRAVO MICHELANGELO

3 commenti:

  • augusto villa il 21/07/2013 18:49
    Bella, ogni verso lascia segno e spazio... al lettore.
    ...
  • Vilma il 22/06/2012 22:22
    stupendi questi tuoi versi molto veri
  • loretta margherita citarei il 22/06/2012 20:28
    molto bella complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0