username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poeta

Taccuino fra le mani,
la penna tra le ditta,
inizio a segnar i motti della vita

Nascosti sono dentro..
e come mirar i fiori in movimento
in eterno ciondolano al vento

Voli d'aquile abbracciano l'immenso..

Lenti pensieri planano in libertà
In questa nuda e vasta azzurrità

Fuggenti e veloci
si sostituiscono le emozioni..
Per nulla trattengo,
e riempo i fogli..

Bianchi i pensieri in penna blu,
la vastità di ciò che ho da dire
sei solamente tu!

Sbocciante come un fiore
avvolta dal profumo,
inebriami poesia
della tua dolce essenza

esprimere ogni verso
che abbia solo un senso
e scrivo in rime acerbe
la poesia più lieve.

In questo raccontare
travolta è l'attesa
del mio dover andare...

E qui che mi congedo!

Chiudo il Taccuino fremo
La penna innalzo appena
in segno di vittoria
per ciò che non è Pena!

 

4
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0