PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La donzella del reame

specchio, specchio delle mie brame,
chi è la più verginella del reame?

O mia cara giovincella,
or sei tu la poverella
un'amica la perse a già
ora, un'altra la perderà
un amore è arrivato
e la sua vita ha colorato
lei tra un po' gliela darà
e mai più vergine sarà
e di tutta la brigata
solo tu sei la sfigata
or su dunque mia donzella
sei già tu, la verginella!!!

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 28/01/2014 10:59
    Amara epoca questa per le non vergini! Qui si fa a gara a chi arriva prima ed ormai l'età (e l'amore) non conta più. Conta il prurito. E quello sta arrivando in età sempre più precoce.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0